Radiofrequenza Pulsata

Epidurale e/o Transforaminale

La Radiofrequenza Pulsata

La radio radiofrequenza pulsata epidurale e/o transforaminale è una terapia interventistica radioguidata eseguita a livello centrale sui gangli dorsali posteriori.

Tale metodica di terapia del dolore viene effettuata per il trattamento di nevralgie intercostali, dorsalgie, lombalgie, lombosciatalgie da ernia discale o esiti di chirurgia vertebrale (FBSS).

Questo trattamento avanzato è minimamente invasivo ed è estremamente efficace per la cura del dolore articolare.

Info utili

| Terapia Antalgica | CMLS

Anestesia:

Locale

| Terapia Antalgica | CMLS

Farmaco

Radiofrequenza Pulsata

| Terapia Antalgica | CMLS

Dutara intervento:

30 min.
| Terapia Antalgica | CMLS

Riposo:

1 g.
| Terapia Antalgica | CMLS

Degenza:

Day Hospital
| Terapia Antalgica | CMLS

Effetto Definitivo:

in 24h

Trattamento e Terapia

Tale trattamento viene eseguito in sala operatoria, in regime di Day Hospital, in anestesia locale con una blanda sedazione endovenosa e con una durata di 30’ minuti.

Il paziente viene posizionato prono sul lettino chirurgico e, tramite ausilio radiologico, si posiziona un ago per radiofrequenza 22 G L 100 mm con punta attiva da 5 ml a livello del ganglio radicolare posteriore sede di patologia dolorosa per via paravertebrale.

Una volta verificata la corretta posizione dell’ago, una corrente in radiofrequenza pulsata viene somministrata per un tempo di 5 minuti a scopo antalgico palliativo.

Il ganglio lombare può essere approcciato anche attraverso un sottile elettrocatetere epidurale introdotto attraverso lo hiatus sacrale.

Una volta terminata la procedura, l’ago e il catetere vengono rimossi ed il paziente viene riaccompagnato in reparto e tenuto alcune ore in osservazione. 

Una volta smaltito l’effetto della sedazione il paziente potrà lasciare autonomamente la clinica.

Possibili complicanze

La reazione allergica è sicuramente una complicanza (estremamente rara soprattutto se si utilizza l’ozono in luogo del cortisone) e va sempre ricercata prima di eseguire una infiltrazione con ozono od altri farmaci. 

Le turbe della coagulazione del sangue sono una controindicazione, così come le infezioni cutanee in sede di infiltrazione.  

Se il paziente assume antiaggreganti (tipo cardiaspirina, cardirene etc) è sufficiente sospenderli 2-3 gg prima dell’infiltrazione, e riprenderli il giorno successivo l’infiltrazione.  

Se assume anticoagulanti (tipo Coumadin o farmaci similari), questi vanno sospesi e sostituiti con eparina a basso peso molecolare, finché i valori ematici di coagulazione non siano congrui con l’esecuzione della procedura infiltrativa o di radiofrequenza (INR > di 1,5) 

Siamo qui per aiutarti



sino


sino

*Servizio attivo durante gli orari di apertura del Centro Medico.

Centro Medico Privato Lazzaro Spallanzani

Reggio Emilia, via Fratelli Cervi 75/b, 42124

Orari

L-V: 8:30 - 20:30
S: 8:30 - 14:30

Numero di Telefono

800 650 233

Open chat
1
Ciao! Hai bisogno di aiuto?
Ciao 👋🏻,
Hai bisogno di maggiori informazioni sul reparto di Terapia Antalgica?
Clicca su Open Chat ⬇