Lombosciatalgia

La lombosciatalgia è un dolore da coinvolgimento del nervo sciatico, che interessa la zona lombare ed uno od entrambi gli arti inferiori .

La Lombosciatalgia

La lombosciatalgia è un dolore da coinvolgimento del nervo sciatico, che interessa la zona lombare ed uno od entrambi gli arti inferiori . Il dolore può estendersi nella parte inferiore del corpo: arriva a colpire i glutei, la parte anteriore o posteriore di uno o entrambi gli arti inferiori, il dorso o la pianta del piede, fino a coinvolgere uno o tutte le dita del piede stesso.

Sintomi & Cause

Sintomi della Lombosciatalgia

Il dolore lombosciatalgico è tipicamente intenso e circoscritto in una o più zone ben identificabili. In alcuni casi, il dolore è accompagnato da formicolio, bruciore e scossa elettrica o la percezione di caldo o freddo nella zona algica, oppure viene avvertito come un forte crampo.

I sintomi hanno una durata variabile a seconda del caso, ma in generale il dolore è generalmente acuto in fase iniziale e tende generalmente a scemare lentamente nei giorni successivi. In media, la quasi totalità dei casi si risolve tra i 30 e i 60 giorni.

 

Cause della Lombosciatalgia

Le cause del dolore lombosciatalgico possono essere diverse (come per la lombalgia) come uno sforzo fisico dato da un sollevamento di pesi o un particolare movimento, così come alcune attività fisiche pesanti, siano esse sportive, lavorative o semplici azioni quotidiane ripetute. Alcune persone più di altre sono soggette a maggior rischio di sviluppo di lombosciatalgia: parliamo di persone che hanno uno stile di vita sedentario o che svolgono attività che intaccano la postura, che fumano o che sono obese.

La causa più frequente resta l’ernia del disco , che si verifica quando una forte pressione sul disco intervertebrale causa la rottura parziale dell’anello fibroso discale posteriore, provocandone una fuoriuscita dalla sua parte centrale (nucleo polposo) , verso il canale spinale o verso i forami intervertebrali dove entra in conflitto con le radici nervose. Questo può essere casa di compressione e/o irritazione di una o più radici nervose ed innescare il dolore lombosciatalgico acuto (Nerve Trunk Pain).

Trattamento e Tarapia

Trattamento della lombosciatalgia

Per individuare la cura per lombosciatalgia, è fondamentale effettuare una corretta diagnosi. Per questo, come prima cosa bisogna effettuare una visita specialistica ortopedica, neurochirurgica o da un terapista del dolore per la valutazione clinica del caso. Dopo la raccolta dei  dati clinici e una prima anamnesi, il medico può richiedere alcuni esami diagnostici di approfondimento, quali la risonanza magnetica nucleare (RMN) riconosciuta come lo strumento più accurato per lo studio di questo dolore. A volte viene richiesta una radiografia dorso lombare e lombo sacrale, la TAC o, in casi più gravi come la paralisi dei muscoli, l’esame elettromiografico.

TERAPIA

Per curare la lombosciatalgia è necessario, nel primo momento in cui compaiono i primi sintomi, rilassare i muscoli stando a riposo, evitando qualsiasi forma di sforzo fisico che potrebbe aumentare l’infiammazione del nervo sciatico, quindi il dolore lombare ed agli arti inferiori.

Nella fase iniziale di dolore, il medico prescrive di norma una terapia farmacologica che prevede la somministrazione di antinfiammatori e, in alcuni casi come in presenza di ernia discale, anche farmaci cortisonici e anti-dolorifici.

L’assunzione di questi farmaci provoca una diminuzione del dolore che permette al paziente di iniziare un trattamento fisioterapico volto a ridurre la tensione muscolare e a riequilibrare la muscolatura della zona dorso-lombare. Il rinforzo dei muscoli del bacino è fondamentale perché permette di tenere una corretta postura e di prevenire episodi simili in futuro.

Quando si è in presenza di ernia discale, il trattamento infiltrativo precoce locale eco o TAC guidato con ozono e cortisonico può ridurre l’assunzione di farmaci analgesi  ed accelerare il periodo di recupero dell’attività lavorativa o della forma fisica.

Attualmente, tale terapia (appannaggio del Terapista del Dolore) è ritenuta quella di scelta nel trattamento delle lombosciatalgie sub acute da ernia discale lombare.

TRATTAMENTO CHIRURGICO

Il trattamento chirurgico andrebbe riservato ai casi in cui è presente una paresi dell’arto o, peggio, la presenza di turbe sfinteriche quali incontinenza fecale e/o minzionale da sindrome caudale ed in ogni caso è ritenuto di seconda scelta rispetto al trattamento infiltrativo.

Solitamente, il trattamento infiltrativo precoce locale eco o TAC guidato con ozono e cortisonico può ridurre l’assunzione di farmaci analgesi  ed accelerare il periodo di recupero dell’attività lavorativa o della forma fisica.

Attualmente, tale terapia (appannaggio del Terapista del Dolore) è ritenuta quella di scelta nel trattamento delle lombosciatalgie sub acute da ernia discale lombare.

Il trattamento chirurgico andrebbe riservato ai casi in cui è presente una paresi dell’arto o, peggio, la presenza di turbe sfinteriche quali incontinenza fecale e/o minzionale da sindrome caudale ed in ogni caso è ritenuto di seconda scelta rispetto al trattamento infiltrativo

F.A.Q.s

Domande frequenti sulla Lombosciatalgia

Lombosciatalgia a chi rivolgersi?
Lombosciatalgia come curarla?
Lombosciatalgia quanti giorni di riposo?

Non hai trovato la risposta alla tua domanda, inviaci la tua domanda!

Contattaci

info@lazzarospallanzani.it

Telefono

800-650-233

Sede

Via Fratelli Cervi 75/B 42124 Reggio Emilia